Categorie
Autori 2021

Andrea Valente

Andrea vive e vegeta tra i colli dell’oltrepò pavese, dove disegna pecore – per lo più nere – e scrive storie strampalate. a volte, per variare un po’, fa disegni strampalati e scrive storie di pecore – per lo più nere – ma a pensarci bene non è che cambi poi molto…
per tenersi sveglio colleziona caffettiere, ed anche cravatte di topolino, solo che alla fine di caffettiera ne usa soltanto una e di cravatte nessuna. e quando ha gente a cena si inventa qualche risotto col suo bel tegame di rame stagnato.
Il suo primo disegno di successo è stato la caricatura del professore di filosofia, che lo ha subito promosso, pur di toglierselo dai piedi. il suo romanzo che resterà nella storia narra dell’avventurosa invenzione del gelato al pistacchio, solo che deve ancora cominciare a scriverlo. la sua parola preferita è chissà, anche se non è chiaro il perché.

Categorie
Autori 2021

Barbara Sandri

Barbara Sandri è nata a Pisa nel 1974. Da sempre appassionata di ambiente e desiderosa di avere un rapporto armonioso con la natura, nella sfera della formazione e della attività lavorativa ha cercato una possibile strada laureandosi in ingegneria delle telecomunicazioni e orientandosi verso il monitoraggio ambientale. Dall’esperienza di realizzazione di un piccolo pollaio urbano come prosumatrice (produttrice-consumatrice) di uova di galline felici, ha prima collaborato con il blog www.tuttosullegalline.it ed è poi co-autrice del Il gallinario (Quinto Quarto Edizioni) in cui spera di aver fatto conoscere il mondo delle galline da un nuovo punto di vista…che le piace pensare sia il loro.

Categorie
Autori 2021

Carlo Catani

Dopo nove anni in banca decide di trasformare la passione enogastromica in lavoro. Gestisce un ristorante, partecipa alla creazione dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo che poi dirige per cinque anni. Oggi organizza la rassegna Cinemadivino, collabora con l’associazione Chef to Chef, si occupa delle tematiche legate alla sostenibilità di Gayagelatolab, è consulente di diverse aziende e ideatore di eventi enogastronomici.

Categorie
Autori 2021

Sara Dellabella

É  una giornalista freelance. Attualmente collabora con Agi e scrive di politica ed economia per L’Espresso. In passato, è stata collaboratrice di Panorama.it e Il Fatto quotidiano. È autrice dell’ebook L’altra faccia della Calabria, viaggio nelle navi dei veleni (edizioni Quintadicopertina) che ha vinto il premio Piersanti Mattarella nel 2015; nel 2018 è co-autrice insieme a Romana Ranucci del saggio Fake Republic, la satira politica ai tempi di Twitter (edizione Ponte Sisto).

Categorie
Autori 2021

Marica Di Pierri

Marica Di Pierri, attivista e giornalista, si occupa da anni di tematiche ambientali e sociali. Con una formazione in Legge e Relazioni Internazionali, ha vissuto e lavorato in America Latina occupandosi di migrazioni e diritti umani. Dirige ed è tra i fondatori del Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali di Roma (www.cdca.it) attraverso cui porta avanti attività di ricerca, formazione e documentazione sui conflitti ambientali. Dal 2007 è a capo dell’area comunicazione di A Sud (www.asud.net), associazione indipendente impegnata in attività di cooperazione, formazione, informazione e ricerca sui temi dei beni comuni, della partecipazione, della giustizia sociale ed ambientale, della riconversione ecologica dell’economia e del modello energetico. È autrice di articoli e saggi e co-autrice di diverse pubblicazioni tra cui I Movimenti Indigeni Latinoamericani. Storia e prospettive (2009), Conflitti Ambientali, biodiversità e democrazia della Terra (2011), Il paese dei fuochi, viaggio nell’Italia del Biocidio (2014), Riconversione, un’utopia concreta (2015), Il mondo dopo Parigi (2016). Collabora con quotidiani, riviste, portali web di informazione e testate radiofoniche e televisive.

Categorie
News

grazie a tutti

Si è conclusa la prima edizione di SPIEGAMELO! Festival della Divulgazione. Un grande successo di pubblico per la città di Salsomaggiore Terme che, per quattro giorni, è stata teatro di incontri, laboratori e workshop all’insegna della conoscenza e della diffusione culturale. Inserito nel calendario di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21, l’evento ha ravvivando gli spazi Del centro storico e del museo paleontologico Mare Antico e Biodiversità (MuMAB) dove, nel rispetto delle norme di distanziamento per la prevenzione del Covid-19,  le sale e gli spazzi allestiti per gli incontri sono stati costantemente sold-out. 

L’appuntamento di questo anno – che ha avuto come tema l’acqua e tutto ciò di cui è metafora – è stato molto seguito anche da remoto attraverso i canali social dove si sono superati i centomila spettatori che, grazie alla tecnologia, si sono così uniti ai molti partecipanti in presenza. 

«Spiegamelo! è la prova tangibile di una splendida anomalia che caratterizza il mercato culturale dove è l’offerta di qualità a generare la domanda e l’interesse e non il contrario. Protagonisti giovani con idee forti destinate a durare nel tempo e voci già ben strutturate che hanno partecipato con grande entusiasmo sono stati il giusto mix che ci ha dato la possibilità di costruire un festival attorno al concetto di divulgazione. Siamo per questo grati al Sindaco, all’ufficio manifestazioni e a tutta la città.» hanno detto Daniela Ravanetti e Federico Vergari, ideatori il Festival.

Molti gli ospiti: da Vera Gheno a Elio, da Marian Donner a Marco Frittella. E poi… Francesca Crescentini, Filippo Cauz, Edoardo Borromeo, Gabriele Gargantini, Ferdinando Cotugno, Gaetano Savatteri, Stefania Pellegrini; Jacopo Veneziani e tantissimi altri.

«Sono felice del successo che Spiegamelo! ha raccolto in questa sua prima edizione. La storia del festival è stata travagliata per i ben noti motivi relativi alla crisi sanitaria e quindi per noi ha un valore doppio l’aver portato in questo settembre, nella nostra Salsomaggiore Terme, un Festival culturale di respiro internazionale. Questo è soltanto l’inizio: il prossimo anno Spiegamelo! tornerà, sempre a settembre, e nella sua realizzazione partiremo da quello che abbiamo seminato quest’anno: un successo importante destinato a crescere di pari passo con la nostra città» ha dichiarato il Sindaco della città, Filippo Fritelli. 

Appuntamento quindi al 2021 con il tema del Tempo: «Stiamo già lavorando alla nuova edizione e non vediamo l’ora di iniziare a raccontarvela», hanno fatto sapere dalla direzione artistica.

SPIEGAMELO! Festival è un progetto che Daniela Ravanetti e Federico Vergari hanno pensato con il supporto operativo dell’Associazione Salso Coworking. Lo ha sposato e lo sostiene la città di Salsomaggiore Terme che lo ha inserito nella proposta del festival diffuso @cqueChePassione. L’evento è inserito nel calendario di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21 e si svolge sotto gli auspici del Centro per il Libro e la Lettura. 

Categorie
News

Della pittura e della sua universale democrazia.

Il secondo giorno di Festival è andato esattamente come ci aspetta che vada un secondo giorno di Festival: calata l’adrenalina della partenza, ci siamo ritrovati a fluttuare in una dimensione alternativa senza tempo e in cui sembra che il Festival sia sempre esistito. Quello che abbiamo vissuto ieri non sembrava dunque il secondo giorno di Spiegamelo, ma semplicemente un giorno a Spiegamelo!
La mattinata ha offerto numerosi spunti e idee all’interno delle mura del Palazzo dei Congressi che ha accolto Claudio Calìa e Guido Ostanel, rispettivamente autore ed editore di Beccogiallo. Questo dinamico duo (la citazione non è casuale) ha dato vita a un interessante laboratorio sul giornalismo a fumetti. Ragazzi e insegnanti hanno scoperto che qualsiasi genere di storia, anche un reportage giornalistico, può essere narrata con un tratto disegnato e un baloon.

Alle 18 forse abbiamo vissuto uno dei momenti che più ricorderemo di questa edizione. C’è stata una vera e propria dichiarazione d’amore verso la città di Salsomaggiore. Attraverso le foto di Luana Rigolli, alle idee di Daniela Ravanetti e alla creatività dello studio artistico Tapisroulant abbiamo fatto un viaggio nel tempo tra cartoline d’epoca e foto odierne. Un viaggio che ci ha fatto scoprire quanto la città di Salsomaggiore sia cambiata e sia viva.

Infine alle 21 Jacopo Veneziani ci ha portato dentro la storia dell’arte. Fedele al tema di questa edizione ci ha condotto in una crociera lungo 5000 anni di arte mettendo sempre al centro del suo racconto quelle due molecole di idrogeno che combinate con una di ossigeno rendono possibile la nostra presenza sul Pianeta Terra.  Un incontro emozionante pieno di spunti di riflessione, uno su tutti quello che ha dato il titolo a questa Newsletter: la pittura è democratica. Tutti possono comprenderla senza barriere e limitazioni. Ricordiamocene la prossima volta che ci soffermeremo davanti a un quadro.

Oggi è il terzo giorno del festival e sotto c’è il nostro programma.

Ti aspettiamo. 

-la foto di copertina della newsletter è della nostra Luana Rigolli-